L'E' BON COME EL PAN

C'è una verità universalmente riconosciuta e valida in tutti gli ambiti della vita incluso ovviamente il lavoro di newborn photographer: LA LEGGE DI MURPHY.


Sto parlando ovviamente di quell' insieme di detti e di frasi ironiche e sarcastiche tendenti a spiegare gli eventi negativi, dalle catastrofi epocali alle disavventure quotidiane come, ad esempio, la caduta di una fetta di pane imburrata sulla moquette. La più importante di questa collezione di assiomi è la prima legge di Murphy, semplice e disarmante al tempo stesso: "Se qualcosa può andar male, lo farà".


QUI TROVI un'esilarante raccolta di quelle più ironiche.


La legge di Murphy me la porto dietro dal Liceo, e mi ricorda il famoso profesor Roi, fantastico quanto meticoloso e integerrimo professore di matematica e fisica (al liceo scientifico!!!!!) che non perdeva occasione di ripeterci quanto fosse importante studiare per evitare che appunto la LEGGE DI MURPHY si avverasse nell'esito dei nostri compiti.


Lungi dal mortificarmi o da farmi desistere dai miei obiettivi la legge di Murphy contribuisce a rendere più leggere le piccole sfighette quotidiane, ma c'è un momento nella fase del mio lavoro in cui si verifica MATEMATICAMENTE, con statistica 100% positiva: ossia quando arrivano i genitori in studio al giorno del servizio newborn con il pargoletto meravigliosamente addormentato nel suo ovetto.


I genitori hanno seguito alla lettera tutti i miei consigli per arrivare perfetti a quel momento: allattamento appena prima di partire: cambio di pannolino, mangiare leggeri il giorno prima e tutti i piccoli e grandi stratagemmi che negli anni ho imparato a suggerire loro per favorire l'arrivo sereno del bimbo in studio e permettermi di cominciare a scattare quasi subito.


Ed è in quel momento: quando mi consegnano l'ovetto con il bene più prezioso che hanno, con tutto il carico di aspettative e speranze che il servizio newborn porta con sè che alcuni genitori ignari della legge di Murphy pronunciano la fatidica frase:

"L'E' BON COME EL PAN" (è buono come il pane!).


Ecco quando mi viene detta questa frase prima di cominciare a scattare so già che sessione sarà!

Sono quasi certa che il bimbo buonissimo si sveglierà, sarà buonissimo ma con gli occhi aperti, magari curioso, magari faticherà poi a rilassarsi rendendo complicato lo svolgersi del servizio e questa cosa è MATEMATICA dopo la fatidica frase :D


Non importa, le vostre foto verranno stupende, meravigliose, bellissime, perchè se c'è una cosa che non mi manca è la pazienza e so benissimo che prima o poi il bimbo dormirà, sono altrettanto certa di riuscire a regalarvi immagini meravigliose come questa anche se mi direte la fatidica frase perchè conosco bene tutte le tecniche di rilassamento che si applicano in sessione e prima o poi riusciremo a fare le pose perfette che la newborn photogtaphy vuole.





Ma ecco volevo dirvi che come ultimo consiglio, tra tutti i 5/6 che vi verranno dati in fase di preparazione della sessione mi sento di dirvi questo: NON PRONUNCIATE MAI QUESTA FRASE!!

Lo diremo poi tutti insieme alla fine della sessione!


Vi abbraccio ironicamente, Valeria





71 visualizzazioni

P.iva 04174890246

  • Facebook Grunge
Privacy Policy