QUANTO CI HAI MESSO A FARE QUESTA FOTO?

30 ANNI.


Torno oggi dalla 2 giorni di Milano al Baby Camp di Aifb, l'Associazione Italiana fotografi di Bambini di cui sono onorata di di fare parte perchè conta solo una quarantina di soci in tutta Italia ed ha criteri di selezione molto rigorosi.

Visita il sito di AIFB per capire quanto questa associazione è seria e professionale (se stai cercando info sui servizi di famiglia è un ottimo canale sa seguire).


Il programma è stato intenso e come sempre succede in queste occasioni il valore umano è stato pari a quello professionale dal punto di vista delle conoscenze, delle interazioni e degli scambi fra colleghi e professionisti del settore.





Il primo giorno è stato teorico, 8 ore di convention con approfondimenti che hanno spaziato dall'arte alla fotografia, al ritratto contemporaneo, fino alla fotografia di newborn non posata, quella che tende a ritrarre il bambino nella sua autenticità, senza props nè abbellimenti e senza pose, spesso nelle braccia dei genitori.


Il secondo giorno ho assistito invece alle professioniste in azione; Oliwia Major per il ritratto Fine Art di bambini grandi (6/12 anni) e Jana Eviakova fotografia Newborn e Sitter.


Andare a vedere professioniste di livello, riconosciute a livello mondiale, vincitrici di premi internazionali è un' esperienza importantissima che arricchisce il bagaglio culturale e personale e ti riporta a casa diversa, in qualche maniera migliore.



Oliwia Major al lavoro con lo styling della modella


Io credo molto nella formazione professionale di qualità, che si traduce in un ingente investimento di soldi per migliorare lo stile, la tecnica e l'approccio alla professione.


In ultima analisi è il primo grande investimento che si fa verso l'utente finale, cioè voi, che siete i miei clienti e che sarete quelli che avranno il maggiore beneficio nel tempo da questi investimenti.



Backstage della masterclass con Jana Eviakova, scusate, le foto sono fatte con il telefonino perchè non è mio interesse frequentare i corsi per farmi il portfolio, bensì per assorbire più possibile dall'esperienza.


Per questo la mia ricerca continua, perchè sono convinta di voler dare a chi mi sceglie un'esperienza sempre migliore. Io non mi voglio fermare, non mi sento arrivata, anche se sono soddisfatta del mio percorso penso che ci sia sempre modo di crescere e di reinventarsi, creativamente, una via.


Arrivo al punto per spiegare come mai ho scelto questo titolo: a chi sminuisce la mia professione pensando che "BASTA FARE CLICK", a chi pensa che il lavoro che faccio non "VALGA" la spesa perchè è meccanico e fa tutto la macchina fotografica, a chi pensa che tanto poi "SI FA TUTTO IN PHOTOSHOP", a chi mi dice che "L'OFFERTA NON E' VATAGGIOSA" posso rispondere solo in questa maniera, citanto il maestro Damiano Errico, fantastico speaker del primo giorno che disse proprio così ad uno dei suoi allievi in un workshop:

Questa fotografia ci ho messo 30 anni a farla.


Nei miei scatti c'è un po' tutto quello che sono diventata nel corso della mia vita, in evoluzione certo, ma tutto quello che sono, tutto quello che ho appreso, un'intera vita di bagaglio accumulato e stratificato, alias: TANTA ROBA!


Baci, Valeria.


54 visualizzazioni

P.iva 04174890246

  • Facebook Grunge
Privacy Policy